inmotion
Dubaimania.net - Il forum in italiano dedicato a Dubai ~In generale su Dubai
:
lorenzo83


Buongiorno a tutti,
in vista di un mio imminente trasferimento a Dubai per lavoro cercavo chiarimenti sulle seguenti informazioni:
1) Lo stipendio che mi viene dato a Dubai (considerato che il paese è un paradiso fiscale e quindi esentasse) mi viene tassato una volta che lo riporto in Italia? Intendo trasferire il denaro tramite bonifici bancari.
2) il lavoro è a Dubai, pagherò l'affitto di un appartamento a Dubai e avrò una macchina li, mi iscrivo prima di giungno all'AIRE. Possiedo un immobile ed una macchina a Roma di mia proprietà. Ho le caratteristiche per essere considerato residente a Dubai?
4) Lo stipendio che guadagno a Dubai sarà tassato come se risiedessi ancora in Italia secondo gli scaglioni IRPEF?

Vi ringrazio in anticipo per le risposte.

Lorenzo


Premesso che le norme fiscali sono soggette a frequenti emendamenti, quindi le risposte esaustive per il 2014 potrebbero non essere valide (almeno in parte) per il 2014, tengo a precisare che gli Emirati Arabi Uniti (non Dubai che é solo una cittá stato di una nazione) non sono conisderati Paradiso Fiscale, soprattutto per un patto contro la doppia tassazione firmato qualche anno fa da entrambi i paesi. Vige una lista di paesi in black list stilata nel 2002 e a parte qualche piccola modifica mi risulta essere ancora la stessa: http://www.agenziaentrate.gov.it/....

Dei paesi facenti parte del GCC compare solo il Bahrain.

Rispondendo alle tue domande:

1) Il reddito prodotto fuori dai confini italiani non vengono tassati a patto che durante lo stesso periodo risulti residente AIRE (da effettuare non appena hai il timbro da residente sul passaporto, puoi richiedere l'iscrizione tramite il consolato generale italiano a Dubai). Quindi i quattrini possono essere inviati in Italia presso un conto corrente che se non sbaglio secondo ultime normative, dovrebbe essere un conto corrente per residente all'estero. Suggerisco di informarsi tramite la propria banca.

2) Con la residenza AIRE hai tutto in regola per essere considerato residente estero. Qualora dovessi produrre del reddito in Italia (i.e. affitto) allora saresti tenuto unicamente ad onorare le imposizioni solo per quel reddito.

4) Vedi sopra.



Mi sono perso la domanda numero 3 ?


Tengo a precisare che non ho alcuna competenza in fatto di fiscalitá e che le mie risposte non si sostituiscono a quelle di un fiscalista che in quanto tale é costantemente aggiornato e in grado di tutelare e fornire assistenza in modo professionale ed autorevole.

Ultime discussioni Vecchie discussioni

Clicca qui per collegarti


phorum

Google Chrome | Firefox | Safari | Opera | Internet Explorer